< TORNA INDIETRO

AUMENTO INDENNITA’ GIUNTA COMUNALE

Cari Villesi,

innanzitutto vogliamo ringraziare tutti coloro che nelle ultime elezioni comunali ci hanno dato fiducia; anche in questa tornata elettorale gran parte della cittadinanza ha creduto in noi dimostrando di condividere quegli ideali che la Lega Nord persegue fin dalla sua nascita.

Noi cercheremo di non deluderVi

L’argomento su cui siamo chiamati a esprimere il nostro parere in questo notiziario comunale riguarda l’aumento del 100% dell’indennità del sindaco e degli assessori (..in poche parole dello stipendio), approvato in consiglio comunale dalla maggioranza in carica. Nonostante siamo consapevoli che amministrare un comune richiede oltre a capacità tecniche anche un forte dispendio di tempo e di energie e che di conseguenza questo impegno deve essere adeguatamente retribuito, è opportuno ricordare che all’epoca del suo primo insediamento (quando anche la Lega era in maggioranza), la lista civica "Con la gente" che sostiene anche l’attuale Sindaco, rinunciò a metà dello stipendio a cui gli amministratori del nostro comune hanno diritto, in modo da non gravare sulle esigue finanze del nostro bilancio. Non a caso, poco tempo prima delle ultime elezioni, la maggioranza non si faceva certo pregare nell’evidenziare ai cittadini questa decisione (..che a noi della Lega Nord non rappresentò affatto un sacrificio) lasciando intendere che le cose sarebbero rimaste tali e quali.

Il fatto che ci lascia del tutto amareggiati e che indispone parecchio è che già al secondo consiglio comunale di questo mandato, senza nessuno scrupolo morale, si sono approvati questo aumento di stipendio rinnegando tutti i buoni propositi sbandierati prima delle elezioni.

Hanno fatto presto a cambiare idea!

Considerato poi che, quando si discute del bilancio comunale, la giunta non perde mai occasione per lamentarsi dei presunti tagli dei trasferimenti statali agli enti locali causati da questo governo (affermazione questa che se approfondita non corrisponde a verità), viene da pensare che prima di tutto se ci fosse il vero federalismo fiscale voluto dalla Lega Nord e osteggiato dal centrosinistra (…e non solo), questi problemi non esisterebbero, in secondo luogo non ci sembra che raddoppiarsi lo stipendio porti benefici alle casse comunali…

Vogliamo mettere in evidenza un altro fatto importante: l’attuale Sindaco di Villa d’Almè, non avendo rinunciato provvisoriamente al proprio lavoro come è consentito dalla legge per dedicarsi totalmente all’attività amministrativa del nostro paese, ha diritto, sempre per legge, solo alla metà dell’indennità stabilita. Questa potrebbe essere una scusante che ad essere buoni si potrebbe anche accettare; il fatto è che, sempre per legge, sia vice sindaco che assessori percepiscono un’indennità calcolata in proporzione alla retribuzione del Sindaco. Ne deriva che raddoppiandosi lo stipendio il nostro primo cittadino si è trascinato nell’aumento anche tutta la giunta comunale di Villa d’Almè con conseguente grave alleggerimento delle nostre finanze. A proposito della scelta di mantenere il proprio lavoro, in un’intervista rilasciata subito dopo le elezioni si leggeva: "farò il Sindaco part-time". Alla Lega Nord sarebbe sembrato più onesto che ricevesse anche uno "stipendio part-time"….

Nel dibattito che è seguito a questa decisione, uno dei chiarimenti per altro abbastanza indisponente dato dalla maggioranza, riguarda il fatto che l’aumento approvato è relativo solo agli ultimi cinque mesi del 2004. Scusate ma ci sembra ridicolo e nello stesso tempo impossibile che dal primo gennaio 2005 tutto ritorni come prima.Visto che sarebbe abbastanza assurdo raddoppiarsi lo stipendio solo per cinque mesi, questo aumento verrà sicuramente confermato per tutti i cinque anni del mandato amministrativo come d’altronde è sempre avvenuto, con buona pace dei conti pubblici.

Di solito quando in consiglio comunale vengono date le varie spiegazioni relative a provvedimenti o variazioni di bilancio, gli assessori sono molto precisi e pignoli nell’illustrare le loro motivazioni, giuste o sbagliate che siano; come mai quando hanno presentato la variazione n°4-2004 al bilancio di previsione, comprendente tra l’altro questo provvedimento, hanno cercato di far passare inosservato questo aumento di indennità per gli amministratori comunali?? Pensavano forse che non ci saremmo accorti di questa ulteriore spesa? In campagna elettorale uno degli intenti ricorrenti nei vari programmi di tutte le forze politiche era la trasparenza degli atti amministrativi. Ci sembra che la lista civica "Con la gente" si sia dimenticata quasi subito di questo proposito e crediamo si sia presentata nel peggiore dei modi a tutti quei cittadini Villesi che le hanno dato fiducia.

Quando poi nel dibattito consiliare gli assessori hanno cercato di controbattere alle minoranze puntando sul fatto che anche la giunta provinciale di Bergamo si era aumentata lo stipendio, si è toccato il fondo. Il ragionamento secondo cui "lo fanno anche gli altri perché venite a criticare noi" non porta da nessuna parte e denota un certo imbarazzo da parte dei nostri amministratori. Noi siamo chiamati a fare il bene del nostro comune e dei cittadini Villesi; non dobbiamo basarci su quello che fanno le altre giunte comunali o provinciali!

In conclusione la Lega Nord ritiene che la maggioranza, raddoppiandosi lo stipendio, abbia tenuto un comportamento sleale nei confronti della cittadinanza, non si sia assunta le proprie responsabilità cercando di dare meno visibilità possibile a questo provvedimento e soprattutto si sia messa sullo stesso piano di tutte quelle schiere di politici che si presentano in un modo in campagna elettorale e agiscono esattamente al contrario dopo essere stati eletti.


< TORNA INDIETRO


Torna alla home page