< TORNA INDIETRO

NUOVA STRADA DI ACCESSO IN LOCALITA' TAMBOR


Nuova strada d’accesso alle scuole medie in località TAMBOR La costruzione delle nuove scuole medie di Villa d’Almè è stato l’argomento principe che ha caratterizzato questi ultimi anni di Amministrazione comunale. Svariati problemi burocratici e di bilancio hanno portato l’attuale Amministrazione Comunale in una situazione imbarazzante, confermata anche dalla relazione di presentazione della variante n. 6 al PRG presentata dall‘Assessore all'urbanistica, che smentisce nei fatti il comportamento della precedente Amministrazione. La conseguenza è stata la decisione di abbandonare la realizzazione della strada d'accesso alle nuove scuole medie da via Gaggio perché “non consente di sopportare il relativo traffico veicolare e assicurare il più agevole transito degli autoveicoli e dello scuolabus” e oltretutto è stata ravvisata la necessità di “poter contare su tempi certi di realizzazione della strada d’accesso all’area scolastica perché, diversamente, l’attuale convenzione potrebbe far vedere la luce a questa nuova strada fra ben 15 anni”. La conclusione di tutto questo è stata l’ennesima variante al progettato PA12 e conseguentemente al Piano Regolatore Generale comunale (PRG). A questo punto, il gruppo di maggioranza “Con la Gente”, in data 21/9/2010 ha adottato in Consiglio Comunale la sopra citata variante n. 6 al PRG, spostando l’accesso all’area scolastica dalla via Gaggio alla zona di via Ventolosa, utilizzando l’ingresso iniziale di via Monte Bastia. Un progetto che prevede la formazione di una nuova strada che servirà non solo la scuola media, ma anche tutte le nuove abitazioni che sorgeranno in località “Tambor”. A fronte dell'epilogo dei fatti chiederemo che l’Amministrazione comunale apra un tavolo di confronto/informazione con i cittadini interessati residenti in zona e con le opposizioni consiliari e che solleciti il soggetto attuatore del Piano Attuativo ad un maggior impegno economico visto che per realizzare il nuovo accesso sarà utilizzata l’area del parco pubblico e sarà pure occupata un’area adiacente al nuovo complesso scolastico facente parte integrante della superficie di sedime delle nuove scuole medie.

Un’ultima annotazione: cosa ne pensa di tutto ciò il PD (Partito Democratico) di Villa d’Almè, che è il maggior “azionista” dell’attuale Amministrazione comunale, il quale durante la campagna elettorale del 2009 con la lettera del 15 maggio e con esplicito riferimento alle elezioni comunali aveva affermato con forza: “ci dobbiamo sentire fortemente coinvolti a sostenere una mirata e massiccia campagna di voto per le lista “Con la Gente”?

A seguito di quanto detto i gruppi consiliari “PDL-LEGA NORD” e “PROGETTO PAESE” auspicano una forte partecipazione attiva della popolazione tramite lo strumento delle “OSSERVAZIONI alla variante n. 6 al PRG”.

I cittadini hanno 60 giorni di tempo (cioè fino alla fine di novembre) per proporre all’Amministrazione comunale modifiche a quanto adottato. Ogni informazione su come presentare osservazioni alla variante n. 6 al PRG sono reperibili presso l’Ufficio Tecnico Comunale.

 
La variante n. 6 al PRG comunale

Piantina raffigurativa della nuova strada

 

< TORNA INDIETRO


Torna alla home page