< TORNA INDIETRO

 LA SICUREZZA A
VILLA D'ALME'

 Gentili cittadini, il Gruppo Consiliare del Polo per Villa d’Almè ed il Gruppo Consiliare della Lega Nord consapevoli dell’importanza che riveste l’argomento della sicurezza dei cittadini, hanno deciso di presentare congiuntamente questo articolo. 

Quanto segue vuole essere un segnale unitario, delle opposizioni presenti in Consiglio Comunale, per ribadire che la sicurezza dei cittadini è un argomento trasversalmente politico che dovrebbe  in favore della sicurezza di tutti noi, trovare un coro unanime tra i politici villesi affinchè sia perseguita con la massima determinazione; questo coro unanime purtroppo non vi è stato in quanto la maggioranza si è dissociata dall’opposizione in una votazione, in Consiglio Comunale, che puntava per l’appunto a ribadire che SI DEVE FARE TUTTO IL POSSIBILE PER GARANTIRE LA SICUREZZA DEI NOSTRI CONCITTADINI  TRA CUI IL MANTENIMENTO DELLA CASERMA DEI CARABINIERI A VILLA D’ALME’.  

Quando si parla di problemi da affrontare e risolvere, oltre le questioni riguardanti la disoccupazione, la prima abitazione, la viabilità ecc.ecc. in questi ultimi anni si sta proponendo con sempre maggior urgenza la richiesta di sicurezza da parte del comune cittadino. Una richiesta dovuta al continuo aumento dei cosiddetti “piccoli reati” che sono in realtà dei danni enormi per coloro che li subiscono visto che furti, rapine, abusi e stupri colpiscono indistintamente la gente comune lasciando per sempre nelle vittime la paura, l’angoscia e il senso d’impotenza. 

Inutile dire che i fautori di questi crimini sono di tutte le nazionalità compresa quella italiana, però è altrettanto innegabile che ultimamente la percentuale maggiore di reati viene commessa da quella fascia di popolazione straniera come gli extra-comunitari clandestini ed i nuovi cittadini comunitari dell’Est Europa.
Infatti quest’ ultimi sovente si trovano sul nostro territorio nazionale senza essere in regola con le leggi sull’immigrazione, senza avere un’abitazione fissa ne tanto meno con un lavoro stabile e regolare.

Di fronte a questa emergenza bisogna intervenire con leggi severe da applicare poi con rigore;  per quanto riguarda l’immigrazione di soggetti extra-comunitari la legge Bossi-Fini interviene già in questo senso; questa legge è però spesso boicottata e non applicata da molti giudici o magistrati a cui sta più a cuore apparire in televisione che non salvaguardare la sicurezza di noi semplici cittadini.

Per non parlare del centrosinistra che in nome dell’assistenzialismo di facciata (a fini elettorali) e del permissivismo indiscriminato vorrebbe riempire le nostre strade, le nostre scuole e le nostre case popolari di soggetti che sfuggono al controllo dello Stato.

Ultimamente con l’entrata nella Comunità Europea di varie Nazioni dell’Est si è posto un ulteriore problema: la possibilità data ai cittadini di queste Nazioni e di altre cosiddette “a rischio” di circolare liberamente nell’Unione Europea.
Proprio per questo la Lega Nord di Villa d’Almè è riuscita a far approvare una mozione in Consiglio Comunale riguardante un maggior controllo sulle nuove domande di residenza a Villa d’Almè (LA COSIDDETTA MOZIONE CITTADELLA).

Questa mozione è nata dalla necessità di impedire sia che nel nostro territorio comunale si stabiliscano soggetti non aventi un reddito minimo di sopravvivenza, che andrebbero a  gravare sui servizi socio assistenziali sia statali che comunali, nonché evitare che  individui predisposti ad azioni illegali come furti, rapine ecc. ecc. “prendano residenza villese”.

Oltre alla questione del sostentamento personale (reddito minimo), un maggior controllo si dovrà effettuare anche sulle abitazioni in cui soggetti o famiglie “a rischio degrado” andranno ad occupare. Questo per evitare che un appartamento inizialmente dato in affitto o venduto ad una persona singola o ad una famiglia di piccole dimensioni, diventi successivamente una residenza illegalmente allargata a parenti o addirittura a gente estranea al nucleo familiare eludendo quindi ogni legge a tutela della pubblica tranquillità  e dell’igiene.
In tal senso cogliamo l’occasione per invitare tutti i  proprietari di abitazioni al rispetto delle leggi che regolano i contratti di locazione ed a segnalare alle autorità competenti ogni situazione anomala di cui venissero a conoscenza.

Speriamo che questa mozione della Lega Nord di Villa d'Almè che regolamenta il rilascio della residenza sul territorio comunale condivisa anche dal Polo per Villa d’Almè ed infine appoggiata anche dalla maggioranza sia veramente messa in pratica da chi di dovere……....

Altra questione importante inerente la sicurezza di Villa d’Almè riguarda la caserma dei Carabinieri.
Avere sul nostro territorio la caserma, oltre a garantire maggior controlli e interventi più rapidi ha come vantaggio quello di essere un fortissimo deterrente verso coloro che vorrebbero delinquere; infatti sono pochi coloro che intendono commettere un crimine a due passi dalla caserma dei Carabinieri…

A tale proposito i gruppi di minoranza della Lega Nord e del Polo per Villa d'Almè hanno presentato congiuntamente in Consiglio Comunale anche una mozione in cui si invitava la giunta e il Sindaco a fare il possibile per garantire la permanenza della caserma dei Carabinieri sul nostro territorio comunale. Questa mozione è nata dalle ricorrenti voci che prospettavano un trasferimento della caserma  in una nuova sede (più adeguata rispetto a quella attuale), posta nel Comune di Sorisole.

La nostra è stata quindi una legittima mozione in cui non si è fatta nessuna polemica verso la maggioranza in quanto non la si  incolpava minimamente di non aver fatto tutto il possibile per venire incontro alle esigenze dei Carabinieri. Si voleva  quindi dare un segnale alla cittadinanza e alle autorità di Stato che tutto il Consiglio Comunale di Villa d’Almè (all’unanimità) voleva fermamente perseguire il mantenimento del presidio dell’arma dei Carabinieri sul nostro territorio comunale. Chiariamo subito che questa ipotesi non trova ancora riscontri nella documentazione agli atti ma abbiamo voluto “sollevare” il caso al fine di non farci trovare impreparati nel qual caso a Sorisole dalle semplici parole fossero passati ai fatti.

Praticamente si ribadisce che la nostra mozione voleva creare un’unica coalizione politica trasversale  per dare un segnale alle Istituzioni e all’Amministrazione Comunale di Sorisole che  per “espugnarci”  della nostra caserma  avrebbero dovuto “fare i conti”  con dei politici che a Villa d’Almè pur di tutelare il proprio territorio non se ne importavano degli schieramenti politici. Purtroppo la maggioranza ha invece bocciando la mozione della Lega Nord e del Polo per Villa d’Almè avente per oggetto LA PERMANENZA DELLA STAZIONE DEI CARABINIERI SUL TERRITORIO COMUNALE!! E’ stata una grande delusione ed ancora oggi ci domandiamo come sia stato possibile!!

Infatti la maggioranza ha replicato al nostro documento fornendo una risposta del tutto fuorviante con toni spropositati ed al limite dell'astio; ci ha accusato di diffondere "voci strumentali", di "creare allarmismo tra la gente", di "non esserci informati a sufficienza" ed infine di "voler far passare l'idea che l'amministrazione non avesse fatto niente per risolvere i problemi dei Carabinieri"....

Ad un certo punto in Consiglio Comunale noi come minoranza ci siamo chiesti che cosa stava succedendo; non era possibile che una mozione così chiara e bipartisan potesse scatenare una simile reazione; forse avevamo “fatto centro” su qualcosa che a Loro che sono al governo del nostro paese aveva creato “imbarazzo”! La ciliegina sulla torta è stata poi la richiesta della maggioranza di ritirare la nostra mozione per poi eventualmente presentarne un'altra redatta da tutti i gruppi consiliari.... ma la minoranza ha ritenuto inaccettabile ritirare un documento di cui eravamo e siamo convinti e fieri!!
Infatti,  vista la loro reazione, in Consiglio Comunale abbiamo invitiamo la maggioranza a segnalarci anche una sola frase della mozione che fosse tendenziosa ed in polemica con la maggioranza e …… la maggioranza non l’ha trovata!
Le voci del trasferimento della caserma che sono apparse e continuano ad apparire sulla stampa locale, sono realtà e quindi la presentazione di questa mozione era doverosa vista la richiesta di sicurezza da parte di tutti i cittadini.

L’aver portato in Consiglio Comunale questa mozione da condividere anche con la maggioranza aveva quindi come unico scopo quello di dare un peso maggiore alla volontà di tutti i Villesi che non vogliono perdere questa importante istituzione presente sul nostro territorio comunale!!
 

< TORNA INDIETRO


Torna alla home page