< TORNA INDIETRO

STIPENDIO DEL SINDACO E ASSESSORI

GRAZIE ALLA LEGA NORD, VILLA D’ALME’ RISPARMIA MIGLIAIA DI EURO

 

Cari Villesi, come ormai saprete una delle prime delibere approvate dalla lista civica "Con la gente" è stata quella riguardante il raddoppio dello stipendio del sindaco,vicesindaco e assessori. Oltre ad esprimere la nostra contrarietà in consiglio comunale, abbiamo deciso di portare a conoscenza di questo fatto la cittadinanza di Villa d’Almè utilizzando il notiziario comunale con un articolo che spiegava le nostre motivazioni. Uno dei passaggi di questo articolo diceva:"Scusate ma ci sembra ridicolo e nello stesso tempo impossibile che dal primo gennaio 2005 tutto ritorni come prima, visto che sarebbe abbastanza assurdo raddoppiarsi lo stipendio solo per cinque mesi". A quanto pare i nostri amministratori sono riusciti nell’impresa di realizzare questa assurdità facendo un passo indietro rispetto alle loro decisioni iniziali, condizionati sicuramente dalla nostra presa di posizione a riguardo.

SOLO VICESINDACO E DUE ASSESSORI PERO’ HANNO DECISO DI TORNARE SUI PROPRI PASSI RINUNCIANDO ALL’AUMENTO DA POCO APPROVATO!!!!

Ecco la cronaca dei fatti:

-05.08.04- con delibera n. 97 la giunta approvava gli aumenti di indennità (stipendi).

-fine estate 04- la Lega Nord comunicava all’amministrazione comunale di voler denunciare alla cittadinanza con un articolo sul notiziario comunale questi aumenti di indennità.

-25.11.04- nel giorno della consegna degli articoli per la successiva pubblicazione sul notiziario (a neanche quattro mesi dall’aumento..), la Lega Nord apprendeva, leggendo l’articolo della maggioranza e senza che fosse stata messa al corrente durante i numerosi incontri avvenuti prima del 25.11.04, che la giunta comunale aveva preso l’impegno di ridursi in parte gli stipendi.

-dicembre 04- nell’articolo sul notiziario comunale i nostri amministratori si vantano di ridursi lo stipendio "dimenticandosi" di dire che se lo erano aumentato proprio loro solo pochi mesi prima.

Nel proprio articolo la lista civica "Con la gente" scrive: "…abbiamo in più occasioni evidenziato le crescenti difficoltà negli ultimi anni di predisporre i bilanci…pertanto la giunta ha deciso di ridursi l’indennità…".

A questo punto ci domandiamo:

-Se è sempre maggiore la difficoltà di predisporre un bilancio comunale, perché si sono raddoppiati lo stipendio a settembre?

-Come mai nell’arco di soli cinque mesi vicesindaco e due assessori rinunciano al proprio aumento adducendo motivi di bilancio? Non se ne erano resi conto a settembre?

-Se non denunciavamo alla cittadinanza questo provvedimento, avrebbero in ogni caso retromarcia sulla loro decisione?...o avrebbero mantenuto l’aumento?

-Ed infine, non è che il maggior impegno causato anche dall’Unione dei comuni abbia influito sulla scelta di raddoppiarsi lo stipendio?

< TORNA INDIETRO


Torna alla home page