< TORNA INDIETRO

 

 

 

 

 

Villa d’Almè, 17.11.2007                                                                                                             Egregio Sig

                                                                                                                                                    SINDACO DI
                                                                                                                                                  VILLA D' ALME'
MOZIONE

OGGETTO: MOZIONE IN MERITO ALLA CRISI OCCUPAZIONALE AL LINIFICIO
DI VILLA D’ALME'
 

 CONSIDERATA

la grave situazione occupazionale che si è creata all’interno del Linificio - Canapificio Nazionale di Villa d’Almè in cui più di cento persone rischiano fortemente di rimanere senza un lavoro e senza una retribuzione

VISTO

che la proprietà di questa azienda non ha nessuna intenzione di ritornare sui propri passi riguardo alla riorganizzazione che intende effettuare, dislocando il lavoro verso aree in cui la manodopera costa meno e lo stato è meno pressante

CONSIDERATO ANCHE

che è forte la preoccupazione che in un futuro anche il ramo d’azienda che rimane sarà destinato ad essere delocalizzato 
 

la Lega Nord con la presente mozione vuole impegnare il Sindaco e la giunta di Villa d’Almè a: 

-- promuovere la sensibilizzazione delle Istituzioni locali e nazionali affinchè vengano esercitate pressioni sulla Proprietà per ottenere la revisione del Piano Industriale;

--  in secondo luogo a farsi promotore verso tutti i parlamentari e consiglieri regionali di tutte le forze politiche affinchè si trovino adeguati strumenti anche straordinari per rendere meno dolorose in senso economico le perdite di posti di lavoro ai dipendenti in esubero

--  individuare forme di agevolazioni sulle tariffe comunali (logicamente per le famiglie Villesi colpite da questa riorganizzazione) per tutta la durata di questo stato di precarietà, utili a compensare almeno parzialmente la riduzione o la mancanza della retribuzione

-- approvare un documento in cui s’impegna a mantenere la destinazione industriale dell’area su cui è ubicato il Linificio

--  individuare quali agevolazioni possano essere proposte agli operatori e alle categorie che manifesteranno l'intenzione di partecipare ai futuri progetti produttivi che si insedieranno in quest‘area assumendo giovani disoccupati e ex dipendenti del linificio

-- controllare e riferire in consiglio comunale  di eventuali pressioni da parte della proprietà del linificio affinchè si cambi la destinazione d’uso dell’area per probabili speculazioni edilizie

 

Distinti Saluti

I Consiglieri della Lega Nord – Lega Lombarda  

RENATO FUSELLI                        PAOLO DONGHI                       ELISABETTA SONZOGNI

 


< TORNA INDIETRO


Torna alla home page