< TORNA INDIETRO

14-09-2009

BOSSI: LA PADANIA SARA' LIBERA

“La Padania sarà libera“. Lo ha ribadito il segretario federale della Lega Nord Umberto Bossi nel suo intervento alla festa dei popoli Padani oggi a Venezia. "La libertà - ha precisato - è un diritto, che va rivendicato in tutti i modi. Non andremo in “pensione” finché non arriveremo alla libertà". Bossi ha parlato sotto un grande striscione appeso sul palco galleggiante con lo slogan "soffia il vento della libertà". Uno dei tanti sfondi evocativi di questa grande manifestazione, nel corso della quale il ministro delle Riforme è tornato sui temi della più stringente attualità politica. A partire dall’agenda del governo. Rimarcata l'importanza dell'alleanza con Berlusconi e il Pdl. "Da soli si arriva prima - ha detto Bossi - ma alleati si va più lontano. E se il gruppo è fatto dalla Lega e dal Berlusconi, è come essere sulle spalle di due giganti: vedi più lontano. Noi però abbiamo un progetto più complesso del federalismo, vogliamo un cambiamento epocale, non ci accontentiamo del federalismo". Tra gli applausi della folla, che viene stimata in oltre ottantamila presenze circa, Bossi ha quindi presentato il trailer del film "Barbarossa" di Renzo Martinelli che uscirà il prossimo ottobre e racconterà le gesta di Alberto da Giussano contro l'imperatore Barbarossa. E soprattutto il segretario federale ha rilanciato la grande catena umana sul Po, come nel 1996, che questa volta sarà dedicata a rappresentare l’opposizione della gente del Nord all’immigrazione clandestina.

< TORNA INDIETRO


Torna alla home page