< TORNA INDIETRO

ALTRA TEGOLA SULLA NUOVA SCUOLA MEDIA

La realizzazione della nuova scuola media di Villa d'Almč era l'opera principale del programma su cui si basava il mandato amministrativo della maggioranza di centrosinistra attualmente in carica.
Siamo giunti ormai ad un anno dalle nuove elezioni comunali ed ancora di lavori in corso non se ne vedono..
Il motivo principale di tutto questo ritardo č dato dal fatto che i nostri amministratori per poter racimolare i fondi necessari alla realizzazione di quest'opera, si sono resi protagonisti in operazioni di permute e concessioni varie ai privati per ottenere il terreno della cosiddetta "area Tambor" su cui costruire il nuovo edificio, con il risultato di essersi impantanati dapprima in vicende di cambi di proprietą, poi con la concessione a costruire sull'area dell'attuale scuola media di un edificio residenziale enorme che cambierą il volto della zona.

Tutto risolto? Ovviamente no...
In data 1 Febbraio 2008 č stato protocollato in comune un parere di avvocati sulla realizzazione di questo programma (tra l'altro richiesto dalla stessa maggioranza e pagato come al solito da tutti noi) che contesta tutta la procedura di assegnazione dell'appalto per la costruzione della nuova scuola media.
In pratica, avendo quest'opera un costo rilevante superiore ai 5.150.000 euro per legge si doveva indire una gara di appalto addirittura a livello comunitario europeo, cosa che non č stata fatta avendo la nostra maggioranza trattato direttamente con il privato (Edilizia Orobica), firmando oltretutto un accordo preliminare che in ogni caso non ha nessun valore.
A questo punto č inevitabile un ulteriore ritardo di svariati mesi dovuto al fatto che bisognerą indire questa gara d'appalto e rifare tutta la procedura di assegnazione con relativa perdita di tempo...

La nostra maggioranza di centrosinistra, oltre ad aver gestito tutta la vicenda in maniera a dir poco negativa, non ha fatto altro che confermare tutto quello che la Lega Nord dice da 25 anni a questa parte: se i nostri comuni avessero i fondi necessari per le nostre opere invece che finire a Roma, tutti questi problemi, ritardi, svendite di edifici pubblici ecc. ecc. non esisterebbero.
E' inutile che gli esponenti del Partito Democratico e della Sinistra che compongono la nostra amministrazione comunale continuino a lamentarsi della mancanza di "soldi", per poi rappresentare nello stesso tempo quei partiti che fanno di tutto tranne che dare l'autonomia fiscale e amministrativa ai nostri comuni!

< TORNA INDIETRO


Torna alla home page